Capodanno: ottime alternative a tutto ciò che vi propongono

13

Eccolo qui, prevedibile come la candida in erasmus, il mio articolo sul capodanno.

Il capodanno è una condanna al divertimento forzato, all’improvviso sentiamo l’impellenza di sollazzarci tantissimo circondati da centinaia di altre persone, traboccando cibo con la testa condita da buoni propositi mentre delle vocine – che soffochiamo a colpi di vodka di serie C allungata con piscio – ci dicono:
“Lo scorso anno sei riuscito a fare niente di tutto questo?”

 
[L’ultimo, in ordine temporale, dei buoni propositi per il 2015 è quello di non vomitarti addosso durante la serata; alle 3 del mattino del primo di gennaio è già andato a puttane con buona pace del sedile della macchina.]

cu8b9

Non se ne esce indenni, mai; la notte di San Silvestro è sicuramente l’ultima rottura di coglioni del 2014 e la prima del 2015.

Che poi non è mica vero che tutti ne sono ossessionati, molti cercano di viverla tranquillamente ma nessuno, alla fine, è davvero felice di rimanere a casa; ci toccherà quindi scegliere tra un ventaglio nemmeno troppo ampio di soluzioni.
Per fortuna L’Amaro fornisce una serie di alternative.

Il mega party

Di Caprio

Il novanta per cento delle volte è organizzato da entità misteriose a noi ignote, saremo ubriachi a simulare interazioni sociali con perfetti sconosciuti in mezzo metro quadro di spazio vitale.
Cercheremo sguardi ammiccanti evitando gli sguardi truci dei ragazzi resi aggressivi dalla scarsa resistenza all’alcol e dalla loro omosessualità latente.

Ovviamente la location è situata tra Narnia e la Terra di Mezzo, la vera avventura sarà tornare a casa indenni.

Alternativa:

Rovinarsi di grappa e cocaina ascoltando Napolitano durante il discorso di fine anno per passere il resto della serata giocando a tombola da solo.
Si beve ad ogni numero dispari.

La cena con gli amici

Friends

Perché spendere un sacco di soldi per dei mega party quando si può stare con gli amici di sempre chiedendoci cosa ci stiamo perdendo al mega party?
Probabilmente è la scelta migliore a patto che:

1 – Tu abbia degli amici.

[Ricorda: avere degli amici che ritengono accettabile l’idea di fermarsi al primo bicchiere equivale a non avere amici.]

 

2 – I tuoi amici non sono coppie dimmerda;

Alla fine il carattere intimo e poco pretenzioso della cosa può essere salvifico, a meno che non si abbia intenzione di dare sfogo ad ogni pulsione animale.
In questo caso l’habitat non è quello giusto e finisce per essere un perfetto ricettacolo di figure di merda.

funny-drunk-man-dancing-girls-falling-animated-gif

Alternativa:

Scegli un posto accattivante quindi scarica qualche foto, applica qualche filtro a caso di Instagram e pubblica senza pietà: #viaggioimprovviso #francia #adieu.

I babbi che ci crederanno moriranno di invidia. Tu cerca di non morire suicida.

La discoteca

Dove tutte le cose peggiori del capodanno si fondono perfettamente per esplodere in un turbinio sfrenato di ormoni e ignoranza.
Gente ammassata, disagi logistici, disperata ricerca della salvezza e urla in attesa che un hipster col baffo dia il countdown; praticamente è un gigantesco treno per Auschwitz, solo più costoso.

tumblr_n4wn9niBz91s9cxzno1_500

Alternativa:

Qualsiasi cosa.

La piazzata:

L’idea non sarebbe balorda se non fosse per il concreto rischio di assideramento, e poi in uno spazio aperto abbiamo infinite vie di fuga. Oppure nessuna.

Come fa la gente a non sentirsi ritardata mentre urla il conto alla rovescia?
Non ti curar di loro ma cerca solo di non farti vomitare sulle spalle quando l’impulso di baciare le guance sarà incontenibile.

Alternativa:

Tempra il tuo spirito con Gigi D’Alessio & Friends su Canale 5, per tutto il 2015 il peggio sarà già passato.
Se solo ci fosse Maurizio Costanzo.

CVaff

Angelo Martucci

Non ho peli sulla lingua e li rado sul pube. Distratto e inconcludente raramente porto a termine quello che ho inc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top