Sulle relazioni a distanza

10

Una relazione a distanza si ha quando due persone che stavano insieme non stanno più insieme ma decidono di fidanzarsi col proprio telefono cellulare.

Gli ex amanti diventano un reciproco mezzo necessario per raccontare al proprio apparecchio telefonico giornate e pensieri condendoli con epiteti infantili – “orsetta”, “topolino”, “scemotta”, “neisseria gonorrhoeae” etc. – sfidando così, con sferzante arroganza, il concetto di dignità Kantiano.

L’amore non conosce le distanze ma i vostri organi genitali sì, chi più chi meno.
Inviarsi sporadiche foto e/o pensieri osé può essere eccitante oggi ma può essere pericoloso domani.

Emblematico è il caso della nobile ereditiera Loredana von Prissegher che nel 1850 allegava alla corrispondenza epistolare con il meno nobile Augusto Treccarichi degli scabrosi dipinti delle proprie caviglie.
Il Treccarichi, che aveva architettato tutto, minacciò Loredana di diffondere i dipinti se questa non lo avesse nominato Conte di Qualsiasi Cosa.

Ritratto di Loredana von Prissegher. Collezione privata Michele Fasano.

Ritratto di Loredana von Prissegher.
Collezione privata Michele Fasano.

Loredana von Prissegher – da buona Prissegher – non cedette al vile ricatto e il Treccarichi diffuse i dipinti.
Si dà il caso che Loredana fosse una pessima pittrice e nessuno riuscì a capire se i dipinti raffigurassero dei cosciotti di maiale o dei bizzarri pettini per canapa.
Nel regno tutti iniziarono a ballare e a festeggiare ma presto capirono che non c’era alcun motivo per farlo e iniziarono una rivolta che si concluse con lo sterminio della dinastia dei Prissegher.

Una storia a distanza non è tale se non si alimenta di paranoie.
Queste crescono in maniera esponenziale col passare del tempo. Quasi tutte iniziano con “Chi è il tizio nella foto con te, perché ti poggia un braccio sulla spalla? No… non sono geloso. Ci scopi vero?”

Succede che i due malcapitati programmino di incontrarsi, di tanto in tanto, al fine di consumare l’amore per il proprio telefono cellulare.
Il periodo insieme è solitamente molto intenso e contempla un quantitativo di sesso tale da impedire ogni altro tipo di attività orale che possa minare le certezze della relazione.

L’unica certezza in tal senso è che il proprio partner non stia facendo sesso con un’altra persona nel momento stesso in cui sta facendo sesso con te. A meno che quest’altra persona non sia particolarmente bassa e discreta.

A ben vedere l’unica certezza, in generale, è che l’altra persona risponde al telefono quando questa risponde al telefono.
Potrebbe dirci di avere tre coinquilini e di essere iscritta alla facoltà di Biotecnologie presso l’Università di Perugia ma, per quanto ne sappiamo, potrebbe lavorare come corallo all’acquario di Genova nutrendosi di sola salsa tartara e potrebbe avere tresche con un paio di delfini, con la rana pomodoro e con il tizio sospetto nella foto.

In foto una rana pomodoro particolarmente aggressiva.

In foto una rana pomodoro particolarmente aggressiva.

Una relazione a distanza può funzionare solo quando cessa di esserlo.

Angelo Martucci

Non ho peli sulla lingua e li rado sul pube. Distratto e inconcludente raramente porto a termine quello che ho inc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top